Onice

L’Onice è un biossido di silicio, cristallizza nel sistema trigonale. Onys in greco significa “unghia” e da essa prende il nome la pietra, dal momento che, come l’unghia, è translucida. Appartiene alla famiglia delle Agate ed è una varietà di Calcedonio di un solo colore, per esempio nero (Onice nero) oppure un Calcedonio con due colori a strati di cui uno sempre bianco. I Calcedoni neri e bianchi assumono dunque il nome di Onice, mentre quelli bianco-arancione sono chiamati Onice-corniola, i bianco-grigi Calcedonio-onice, i bianco-rosso-bruni Sardonica. 

In Cristalloterapia l’Onice ha molte proprietà curative, rafforza il sistema cardiovascolare, purifica la milza, i reni e i nervi. Migliora l’udito, combatte le infiammazioni dell’orecchio interno, aiuta a guarire in caso di infezioni. Applicando la pietra di onice al plesso solare si tonifica il pancreas. Nella sfera psicologica,  è un potente scudo contro le influenze negative. Porta armonia ed equilibrio tra corpo e mente. Agendo sul primo chakra, rafforza e stabilizza, accresce l’autoconsapevolezza e il senso di responsabilità.