Labradorite

La Labradorite è un silicato di alluminio, sodio e calcio con piccole quantità di potassio e magnesio, un feldspato, in particolare un membro della serie dei plagioclasi, che si forma nelle pegmatiti o nei magmi basici. I suoi colori brillanti su base grigio-verde sono dovuti all’effetto di rifrazione della luce sulla struttura lamellare, ovvero alla labradorescenza,  un effetto di interferenza della luce dai toni metallici nella gamma dei blu, rosso-bronzo, verde, giallo e rosso. Si trova nelle rocce metamorfiche e ignee della penisola di Labrador, in Canada, dove venne scoperta per la prima volta nel 1770. La qualità finlandese viene chiamata “spektrolith”.  Durezza 6 

 

Collegata all’elemento Aria, interferisce con la sfera della comunicazione,  la capacità di espressione, creatività, saggezza, viaggi. La Labradorite attenua la sensazione del freddo ed è perciò indicata nei casi di raffreddore e altri disturbi collegati al raffreddamento, ai reumatismi e la  gotta. Agisce da calmante per le tensioni allo stomaco ed è utile per abbassare la pressione. E’ considerata un antidoto contro le illusioni, rafforza l’intuizione, la profondità dei sentimenti e la medianità. Questa pietra aiuta a spostare le percezioni a un livello più alto e a modificare potenzialmente le scelte dell’individuo in modo positivo. Stimola la creatività, la fantasia, l’introspezione, riduce l’ansia e lo stress.

Associata al terzo, sesto e settimo chakra.